badge-harte
HomeBlogInteriorDivano: come scegliere quello giusto
Divano: come scegliere quello giusto
31 Marzo 2022
ciao

Scegliere il divano giusto è una cosa seria! Non c’è niente di meglio che tornare a casa dopo una lunga giornata e buttarsi sul divano a guardare un film, o la nostra serie tv preferita o semplicemente a leggere un libro.

Il divano, insieme al tavolo, è il complemento d’arredo più importante del soggiorno. È il posto dove avvengono le conversazioni in famiglia o con gli amici e dove ci si gode del sano relax.

Ma qual è il divano giusto da scegliere? Scopriamolo insieme!

Come scegliere il divano

Valutare lo spazio a disposizione

Per scegliere il divano adatto alla vostra sala da pranzo bisogna prima di tutto capire quanto spazio si ha a disposizione. Bisogna evitare di prendere un divano eccessivamente grande che ingombri troppo nella stanza oppure troppo piccolo che si perda e non venga valorizzato.

Se il soggiorno non è di grandi dimensioni, la soluzione più funzionale è sicuramente un divano a due posti oppure due poltrone. Ancora meglio se il divano è contenitore, otterrai uno spazio in più dove riporre gli oggetti.

Se lo spazio che avete a disposizione è sufficientemente grande allora potrai valutare più opzioni: divano con penisola, divano ad angolo, divano a tre posti oppure anche due divani separati.

I divani a due o tre posti si possono posizionare a ridosso della parete oppure al centro del soggiorno. Quelli ad angolo, invece, avendo più di tre posti, possono appoggiarsi anche a due pareti. A prescindere dalla posizione in cui deciderete di mettere il divano, sceglietelo delle dimensioni adatte in modo che non occupi troppo spazio e consenta di muoversi facilmente all’interno della stanza.

Come scegliere il rivestimento del divano

Quando si deve scegliere un divano, oltre alle dimensioni bisognerà decidere su quale stile orientarsi se classico o moderno, se in tessuto o in pelle.

I rivestimenti possono essere di vario genere: pelle, similpelle, ecopelle o tessuto, naturale o sintetico. Ultimamente, sta prendendo sempre più piede anche il rivestimento in velluto, soprattutto per colori pastello oppure accesi.

Il divano in pelle è un evergreen. Il suo stile classico o moderno dona un tono di eleganza all’ambiente, quel tocco raffinato alla vista e morbido al tatto. La pelle è un tipo di materiale che dura nel tempo, unica pecca è che richiede manutenzione. Bisogna evitare di esporlo al sole e pulirlo con prodotti adatti al tipo di materiale.

Poi ci sono i divani in ecopelle e similpelle. I primi sono rivestiti con materiale ecologico, senza l’utilizzo di sostanze chimiche e quindi dannose per l’ambiente. I secondo, invece, sono rivestiti con materiale sintetico, che alla vista sembra pelle ma al tatto si percepisce che non lo è.

Infine abbiano i divani in tessuto che possono essere di diverse tipologie come cotone, seta o lino. Il tessuto è traspirante, fresco in estate e caldo d’inverno e soprattutto è completamente sfoderabile e quindi facile da lavare.

Rivestimento divano

Di che colore?

Orientarsi su colori neutri si va sempre sul sicuro. Bianco, nero, grigio o tortora sono colori che permettono qualsiasi tipo di abbinamento che puoi decidere di cambiare arredamento da un giorno all’altro senza dover cambiare anche il divano.

C’è da dire, però, che il divano colorato dona carattere al soggiorno, può rispecchiare anche la tua personalità se sei un tipo stravagante a cui piace osare. Certo, con il divano di un colore acceso, il resto dell’arredamento è limitato e si deve saper adattare senza rendere il tutto troppo pesante o pacchiano. Sicuramente, alternante dei colori tenui, alleggerisce di gran lunga l’atmosfera rendendo l’ambiente equilibrato.