badge-harte
HomeBlogInteriorLibreria: quale modello scegliere
Libreria: quale modello scegliere
16 Marzo 2022
ciao

La libreria è un elemento d’arredo che non può mancare in un appartamento. Nei momenti di relax uno dei modi migliori per trascorrere il tempo libero è leggendo, quindi c’è bisogno di uno spazio dove riporre tutti i libri che ci accompagnano nelle nostre vite.

In questo articolo ti proponiamo una selezione di librerie per aiutarti a scegliere quella giusta e che meglio si adatti alle tue esigenze.

Librerie a muro

La libreria a muro è elegante, capiente e soprattutto un evergreen, si adatta ad ogni tipo di arredamento. Può occupare un’intera parete oppure solo una parte, l’importante è che si appoggi ad essa e che non stia al centro della stanza.

Le librerie possono essere di diversi stili: ci sono quelle dal design semplice e moderno, di colore bianco e rigorosità nella forma, perfetta per un soggiorno dall’aria contemporanea.

Poi ci sono le librerie più classiche, tipiche di un ambiente più caldo ed elegante, d’altri tempi. Spesso sono realizzate in legno, che donano al salotto un aspetto un po’ vintage e retrò, accompagnate da dettagli bianchi come i ripiani o il fondo per un risultato decisamente più raffinato.

La libreria a parete, inoltre, non è detto che abbia solo la funzione di libreria, talvolta può essere integrata con un piano da lavoro sul quale appoggiare il computer, laddove non si avesse una stanza in più per creare uno studio.

Ovviamente, come ogni complemento d’arredo, la libreria a muro può essere realizzata su misura, soprattutto quando ci si trova di fronte ad un tetto spiovente e una parte dell’ambiente è più complicata da arredare. Il problema si risolve con una libreria che segue tutta la parete fino alla parte più bassa e quindi salva uno spazio che altrimenti non verrebbe utilizzato.

I diversi tipi di libreria

Oltre al modello a muro, quando dobbiamo scegliere una libreria possiamo optare anche per altre tipologie. Le soluzioni componibili, ad esempio, sono versatili e adatte a chi vuole creare una libreria totalmente personalizzata e nel suo stile. Grazie al fatto che i moduli da cui è composta sono parti separate tra loro, possono essere di colori e forme diverse e si possono montare a seconda del proprio gusto. In sostanza, la struttura finale della libreria sarai tu a deciderla.

Per chi, invece, non possiede una grande quantità di libri oppure ha spazi che non consentono di sfruttare l’altezza, la soluzione più ottimale è una libreria bassa, adatta a riempire appunto pareti basse o nicchie. Si possono sfruttare come piani d’appoggio e sono un elemento d’arredo molto valido per gli open space se utilizzate come divisori per le diverse aree funzionali.

C’è poi l’armadio libreria, perfetto per la cameretta dei bambini, soprattutto quando si ha una stanza molto piccola. Alcuni modelli hanno il piano d’appoggio integrato, ottimo da usare come scrivania per quando devono studiare. È una valida soluzione anche per la camera da letto, se le si vuole donare uno tono più elegante. Si tratta di un armadio classico per vestiti, composto da una sezione con degli scaffali a giorno, sui quali si può decidere di posizionare dei volumi da esporre utilizzando tutta l’altezza dell’armadio.