badge-harte
HomeBlogDesignMadia o credenza? Come distinguerle e quale scegliere per il soggiorno
Madia o credenza? Come distinguerle e quale scegliere per il soggiorno
28 Luglio 2021
ciao

Se ti appresti ad arredare il soggiorno, sai che stai per compiere delle scelte fondamentali per quanto riguarda l’estetica della tua abitazione. Il soggiorno è il biglietto da visita di una casa, il primo locale che si presenta agli ospiti, quello che anticipa e detta le indicazioni stilistiche da ritrovare negli altri ambienti. Tra gli elementi fondamentali nell’arredamento di un soggiorno troviamo due mobili di antichissima origine: la madia e la credenza.

Spesso usate come sinonimi, un tempo venivano utilizzate prevalentemente in cucina. Oggi madie e credenze arredano soggiorni e spazi open space, senza aver perso il carattere pratico e funzionale che le denota. Ma che differenza c’è tra le due? Quando scegliere una o l’altra per il soggiorno? Scopriamolo insieme.

Come scegliere la credenza per il soggiorno

Madia o credenza? Cosa scegliere per il tuo soggiorno

Da un punto di vista storico, la credenza era un mobile basso e lungo destinato a mettere in mostra le pietanze e, allo stesso tempo, a contenere oggetti e vettovaglie per la sala da pranzo. Ancora oggi si fa riferimento ad un arredo di grandi dimensioni, imponente e d’altezza variabile: sono principalmente queste le caratteristiche che la differenziano da una madia. Se hai un soggiorno grande e sei alla ricerca di un elemento dallo stile classico, la credenza è una soluzione praticabile. Il suo lungo piano è perfetto per dare la giusta visibilità a cornici, libri e oggetti d’altro tipo, mentre la parte sottostante chiusa da ante offre molto spazio per conservare stoviglie, bicchieri e molto altro.

Madia per arredare il soggiorno

La madia: perché viene preferita nell’arredamento moderno

Quando, invece, è meglio optare per una madia?

Non esistono regole estremamente rigide a riguardo, ma tendenzialmente la madia viene scelta per arredare soggiorni di piccole dimensioni o, più in generale, quando si cercano soluzioni in grado di ottimizzare lo spazio valorizzando l’impatto estetico. La madia, rispetto alla credenza, viene vista infatti come elemento dal design più ricercato e moderno e sta trovando sempre più spazio in soggiorni moderni in stile minimal, industrial chic o new classic.

Comparsa in origine nelle case di campagna, fattorie e altri contesti abitativi rurali – dove veniva utilizzata in cucina per impastare il pane – la madia ha dimensioni più compatte rispetto alla credenza e spesso è anche più alta. Non ha perso il suo tratto utilitaristico e spesso viene abbinata ad una parete attrezzata per dare al soggiorno il giusto mix di funzionalità e design. Madia per arredare un soggiorno moderno Negli ultimi anni la madia s’è imposta come elemento fondamentale nell’arredamento moderno. Attenzionata e studiata dai designer di tutto il mondo, è stata più volte rivisitata dando vita a delle alternative estremamente affascinanti: è sempre più facile, oggi, trovare in commercio madie realizzate con essenze di legni di colore diverso o caratterizzate dall’associazione di materiali di vario tipo. Come già accennato, grazie alle sue origini rurali, la madia si contraddistingue per la presenza di un piano d’appoggio. Questo, proprio come nella credenza, può essere utilizzato per personalizzare il soggiorno mettendo in mostra foto, vasi di fiori, soprammobili decorativi, elementi di design e quant’altro.

Come scegliere la madia per il tuo soggiorno moderno Per concludere, non esistono dettami specifici per scegliere una madia o una credenza. La madia, comunque, al giorno d’oggi si fa preferire maggiormente, perché più adatta ad ambienti di dimensioni ridotte e più funzionale per assolvere obiettivi di ottimizzazione degli spazi e valorizzazione estetica.